Allarme Fifa: la pandemia potrebbe costare 14 miliardi di dollari

La pandemia COVID-19 potrebbe costare al calcio mondiale circa 14 miliardi di dollari, circa un terzo del suo valore. Lo ha riferito, come riporta Sky Sport Uk, Olli Rehn, che è a capo del comitato FIFA istituito per affrontare gli effetti della pandemia. Rehn insieme ai consulenti finanziari, aveva stimato il valore del gioco del calcio tra i 40 e 45 miliardi di dollari complessivi. Secondo Rehn i 14 miliardi di perdita si basano sullo scenario attuale, ora che il calcio sta lentamente cominciando a ripartire dopo una pausa di tre mesi all'inizio di quest'anno. Ma sarebbe una situazione tutta diversa se la pandemia non dovesse fermarsi.

"Il calcio è stato duramente colpito dalla pandemia di coronavirus", ha dichiarato alla televisione Rehn Rehn, ex commissario dell'UE e ora governatore della Banca di Finlandia. "Ha creato molto scompiglio a diversi livelli con alcune società professionistiche che hanno dovuto affrontare difficoltà molto gravi. Sono anche molto preoccupato per le accademie giovanili e i club di serie inferiore", ha aggiunto sottolineando che il calcio in Sud America è stato particolarmente colpito, mentre anche l'Africa e l'Asia preoccupano in questo senso.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare...