D’Angieri: «Mi scuso con Cairo, ho fatto una manifestazione di interesse errata»

“Chiedo scusa al dottor Cairo, non sono stato gentile con lui perché ho fatto una manifestazione d’interesse errata. Dato che Cairo, che apprezzo molto come imprenditore, non ha intenzione di vendere il Torino noi non abbiamo intenzione di comprarlo". Lo ha detto, all'interno di 'Tiki Taka' su Italia 1, l’ambasciatore degli affari europei del Belize Nunzio Pupi D’Angieri, che una settimana fa, proprio all’interno del programma, aveva espresso la sua volontà di acquistare il Torino e lo stadio Olimpico Grande Torino nonostante la sua fede juventina.

"Non sono un tifoso del Torino ma sono juventino: a noi interessava comprare il Toro e lo stadio del Torino per trasformarlo in uno stadio americano", ha spiegato D'Angieri. "E per noi intendo io e i miei figli che siamo un fondo. Se domani a Cairo venisse la voglia di vendere magari ci fa un colpo di telefono. Gli ho anche mandato un messaggio di scuse”, ha aggiunto.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare...