Milinkovic replica a Lautaro: finisce 1 a 1 tra Lazio e Inter

Finisce in parità la sfida tra Lazio e Inter, che non vanno oltre l'1-1 nella 3^ giornata di Serie A. I nerazzurri pescano il vantaggio nel primo tempo con il gol di Lautaro Martinez, nella ripresa i biancocelesti strappano un punto con la rete di Milinkovic-Savic. Inzaghi sperava in un remake dell'anno scorso (2-1). Conte voleva vincere ancora e confermarsi.

Senza vincitori anche la sfida tra la Scarpa d'oro in carica Immobile e Lukaku, entrambi rimasti a secco di gol: brutta partita per la punta azzurra, che ingenuamente si fa buttare fuori per fallo di reazione. Nel big match all'Olimpico, Inzaghi recupera Correa e Radu, costretto pero' a chiedere il cambio dopo appena un quarto d'ora per nuovi guai muscolari. Conte parte con Vidal trequartista e conferma Hakimi sulla destra, dopo l'ottima prova con il Benevento. L'Inter manovra bene in avanti ma la difesa laziale copre bene gli spazi. Per occasioni, pero', i biancocelesti sono piu' attivi dal 20' in avanti, facendo registrare una buona chance di Correa e soprattutto l'occasione di Luis Alberto: Handanovic si tuffa e devia in corner il primo tiro del match. Per concretezza, invece, l'Inter ha la meglio alla mezzora di un primo tempo bloccato.

Al 30' Lautaro, gia' pericoloso qualche istante prima, si gira in un fazzoletto e calcia veloce in rete il gol dello 0-1. Lazio falcidiata dagli infortuni, al 34' Marusic alza bandiera bianca e regala l'esordio in biancoceleste a Fares; dagli spogliatoi entra Parolo, centrale di difesa, al posto del gia' subentrato Bastos.

Il vantaggio galvanizza i nerazzurri, in dominio fino all'intervallo e vicini al raddoppio con Hakimi. Stesso copione a inizio ripresa (Lautaro e Lukaku ancora vicini al gol) ma all'improvviso arriva il pareggio della Lazio. Al 55' Acerbi mette in mezzo per Milinkovic-Savic, bravissimo ad incornare con un colpo di testa potente. Si riaccende la partita e anche gli animi.

Al 24' il fallo di Vidal scatena la reazione di Immobile, che reagisce colpendolo al volto: espulsione diretta per l'attaccante, ammonizione per il cileno. Un duro colpo per la squadra di Inzaghi, orfana del suo bomber. In superiorita' numerica, l'Inter ritrova coraggio. Ancora Hakimi sfiora il gol, Strakosha para in due tempi. Ci va ancora piu' vicino Brozovic che colpisce il palo.

All'87' stesso episodio accaduto ad Immobile: Patric va a prendere il pallone dalle mani di Sensi che lo spinge, l'arbitro Guida da' rosso al centrocampista nerazzurro.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare...