Cagliari-Parma 4-3: rimonta sarda nel recupero, decide Cerri al 94′

Una partita quasi da dentro-o-fuori la vince il Cagliari. Nel modo più folle possibile. 4-3 contro un Parma arcigno, in una delicatissima sfida salvezza, tra squadre in caduta libera verso la Serie B. A darsi un colpo e provare a risalire sono i sardi, sempre in una situazione disperata, ma ora con un po’ di fiducia in più.

Sempre privo di Cragno, il Cagliari si affida a Vicario tra i pali e al canonico 3-5-2 con Carboni insieme a Rugani e Godin in difesa. Nandez a sinistra per far spazio a Zappa a destra, davanti Pavoletti con Joao Pedro. D’Aversa sceglie Laurini e Osorio per completare la difesa, mentre Grassi e Brugman trovano spazio in mediana. Kucka avanza sulla linea degli attaccanti con Cornelius e Man.

Il primo urlo è del Parma, con il primo goal in Serie A di Pezzella sugli sviluppi di un calcio piazzato. Gli emiliani giocano più leggeri mentalmente e si vede, mentre il Cagliari sembra subire particolarmente la pressione e il momento difficile. Dopo un rigore assegnato e tolto dal Var (braccio di Pezzella, attaccato al corpo), arriva anche il raddoppio di Kucka: dormita di Godin, lo slovacco racccoglie la sponda di Cornelius e appoggia.

Il raddoppio sveglia il Cagliari, che insiste con i cross al centro per Pavoletti. Quello buono lo pesca Carboni al 39′, l’attaccante risponde e accorcia. In avvio di ripresa, stesso copione, ma con parata di Sepe. Il copione cambia, i sardi tengono il pallino del gioco e creano situazioni pericolose in serie, sviluppando dalle corsie. Il goal, però, lo trova Man col sinistro, sull’ennesima incertezza difensiva del Cagliari.

Semplici si gioca anche Pereiro e Simeone passando a un modulo più offensivo. E paga: Marin chiude un’azione palla a terra con una conclusione chirurgica dal limite per il 2-3. L’inerzia continua a girare, il Parma ha altre due occasioni per il quarto goal che non riesce a sfruttare.

In pieno recupero succede di tutto: Pereiro col sinistro trova una traiettoria pazzesca che trafigge Sepe. Il Parma carica con Mihaila, che spara su Vicario il 3-4. E così, il 4-3 del grande ex Cerri: colpo di testa ancora su cross di Pereiro e delirio alla Sardegna Arena. Il Cagliari si rilancia salendo a 25 punti, Parma fermo a 20 e a un passo dal baratro.

IL TABELLINO E LE PAGELLE

CAGLIARI-PARMA 4-3

Marcatori: 5′ Pezzella, 31′ Kucka, 39′ Pavoletti, 59′ Man, 65′ Marin, 90+1′ Pereiro, 90+4′ Cerri

CAGLIARI (3-5-2): Vicario 6; Rugani 4.5 (64′ Pereiro 7.5), Godin 5, Carboni 6; Zappa 5.5 (58′ Lykogiannis 6), Marin 7, Nainggolan 6, Duncan 5 (64′ Simeone 5), Nandez 5.5 (87′ Cerri 7); Pavoletti 6.5, Joao Pedro 5.5.

PARMA (4-3-3): Sepe 5.5; Laurini 6 (60′ Busi 5.5), Osorio 6, Bani 5.5, Pezzella 6 (77′ Dierckx s.v.); Grassi 6, Brugman 6., Kurtic 5.5; Kucka 6.5 (46′ Mihaila 6), Cornelius 6.5 (71′ Pellè 5.5), Man 7 (71′ Valenti 5.5).

Arbitro: Paolo Valeri

Ammoniti: Marin, Duncan, Nandez, Nainggolan (C); Pezzella, Kurtic (P)

Espulsi:

Argomenti correlati
Argomenti correlati
Squadra
Cagliari Calcio
Cagliari Calcio
Italia

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare...