Nazionale, Mancini: «Gara dura e maschia, peccato non aver vinto»

"Siamo stati felici di essere qui, ci dispiace non aver vinto. E' stata comunque una bella serata". Così il ct della Nazionale Roberto Mancini commenta ai microfoni di RaiSport il pareggio contro l'Olanda in Nations League. "Loro hanno giocato per la prima volta con un difensore in più, ma sono una squadra forte e sapevamo sarebbe stata una gara dura. A volte ci sono gli avversari che ti mettono in difficoltà - aggiunge - non capitava da tanto tempo". "Le occasioni migliori le abbiamo avute noi, alla fine va bene così il risultato è giusto. Nel calcio bisogna segnare, ma è stata un'ottima gara dura e maschia", ribadisce Mancini. Ora diventerà decisiva la sfida contro la Polonia. "Va bene, vinceremo le prossime due partite e ci qualifcheremo", conclude Mancini.

Intervenuto successivamente in conferenza stampa, il ct Mancini è tornato sulle difficoltà di Immobile nel trovare il gol in Nazionale. "Non c'è nessun problema attacco, a volte si fa gol e altre no. Fa parte del calcio. Agli attaccanti capita - ha detto il ct - ci sono momenti in cui segnano e altri no. Magari se li sarà tenuti per le prossime partite che dovremo vincere, siamo ancora in ballo". Ancora sulla partita, il ct ha detto: "Sono stati 12 giorni intensi in cui i ragazzi hanno fatto tutto bene e meritavano di vincere. L'Olanda è una grande squadra, abbiamo avuto le occasioni più limpide ma alla fine il pareggio penso ci possa stare. Credo per la prima volta hanno schierato un difensore in più contro di noi, vuol dire pensano siamo una grande squadra". Sulle prove di Chiesa e Kean, infine, Mancini ha detto: "Chiesa ha avuto un problema allo stomaco, abbiamo provato a tenerlo in campo. Ha le qualità per diventare una grande ala e deve lavorare per questo. Kean ha fatto bene, spero possa giocare con continuità e crescere, perchè ha grandi qualità su cui puntiamo".

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare...