Commisso svela il futuro di Chiesa: “Non ha considerato offerte dall’estero”

Il futuro di Federico Chiesa è sempre più un rebus. Da oggetto del desiderio dei principali club italiani, oggi l'esterno della Fiorentina attende l'offerta giusta. E vuole che sia dall'Italia, non dall'estero.

Il presidente della Fiorentina Rocco Commisso ha infatti rivelato alla 'Gazzetta dello Sport' che il classe 1997 ha preferito non prendere in considerazioni alcune proposte che gli sono arrivate extra Serie A. Il suo obiettivo è rimanere in Italia, anche in vista dell'Europeo che si giocherà quest'estate.

"Nei prossimi giorni parlerò con lui. A suo tempo ho promesso al babbo di Chiesa che lo avrei lasciato libero davanti a un’offerta giusta. Federico ha preferito non prendere in considerazione alcune richieste che erano arrivate dall’estero. Lo capisco, questo è l’anno dell’Europeo. Lui vuole fare bene in Italia per convincere il CT Mancini. Però deve ricordare che è la Fiorentina che l’ha portato dove è adesso. E che deve fare le cose giuste. Chi vuole comprare ribadisce che la valutazione dei calciatori è scesa. Ma io dico che non è scesa quella dei grandi giocatori".

Non c'è soltanto Chiesa però tra i giocatori della Fiorentina seguiti dai top club, ma anche i suoi coetanei Castrovilli e Milenkovic. Per entrambi, comunque, Commisso ha chiuso a possibili cessioni e ha anche annunciato che a breve potrebbe arrivare il rinnovo di Vlahovic.

"Non ho mai parlato con Milenkovic dell’ipotesi che lui lasci la Fiorentina. Io lo voglio tenere. Milenkovic è un buon ragazzo e un ottimo difensore. Castrovilli lo volevano tutti, ma è rimasto. Gli ho detto: 'Caro Gaetà niente scherzi'. Vlahovic penso che presto allungherà il contratto".

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare...