Cagliari-Roma 2-2: rimonta giallorossa alla ‘Sardegna Arena’

Alla 'Sardegna Arena' prove generali di Serie A: davanti a mille tifosi, Cagliari e Roma non si risparmiano e divertono con quattro reti realizzate, due per parte.

Di Francesco non rinuncia al 4-3-3 e al tridente d'attacco composto da Nandez e Joao Pedro a supporto della punta centrale Simeone. Fonseca con il 3-4-2-1: Lorenzo Pellegrini e Mkhitaryan alle spalle di Dzeko, Cristante ancora centrale difensivo.

Le ostilità si aprono con un goal annullato a Walukiewicz per posizione di fuorigioco e i ritmi non elevatissimi lasciano pensare più ad una sgambata che ad un antipasto di Serie A. L'episodio che accende l'incontro è il goal del vantaggio sardo: Simeone trova Rog che sfrutta il mancato intervento di Diawara per battere comodamente Pau Lopez.

Dall'altra parte Cragno ha il suo bel da fare su Mkhitaryan, mentre Pau Lopez si allunga ottimamente per impedire a Simeone di raddoppiare. 2-0 che arriva comunque poco dopo: la difesa della Roma fa da sparring partner per Walukiewicz che, quasi sorpreso, trova lo spunto vincente con un colpo di testa ravvicinato.

Al rientro in campo dopo l'intervallo è completamente un'altra Roma: Fonseca inserisce Ünder che timbra subito il cartellino raccogliendo una corta respinta della difesa avversaria. Passano due minuti ed è 2-2: Cragno salva su Dzeko ma non può nulla sul tocco a porta spalancata di Mkhitaryan, bravo a seguire l'azione e a trovarsi al posto giusto nel momento giusto.

Nel finale classica girandola di sostituzioni e pochi sussulti: Perotti entra e si fa male, Di Francesco concede qualche minuto al nipote e figlio d'arte Bruno Conti.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare...